Il governo della Basilicata ha deciso di tenere chiuse le scuole per via della sospensione di AstraZeneca

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha annunciato su Facebook che a partire da domani, martedì 16 marzo, le scuole della regione rimarranno chiuse fino al 27 marzo. Bardi ha motivato la sua decisione con la sospensione precauzionale del vaccino contro il coronavirus sviluppato da AstraZeneca da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). Il sito della Regione precisa comunque che gli asili nido potranno invece restare aperti.

«Il momento è delicato, AIFA ha appena predisposto il blocco di Astrazeneca in tutta Italia e non abbiamo ancora la dotazione di vaccini necessaria», ha scritto Bardi, senza spiegare esattamente il legame fra la decisione di AIFA e la chiusura delle scuole.

Le scuole della Basilicata erano già chiuse da lunedì 8 marzo, dato che l’ultimo DPCM approvato dal governo prescrive che in zona rossa siano chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado. Domani la Basilicata sarebbe dovuta passare in zona arancione, e perciò se non ci fosse stata la decisione di Bardi tutte le scuole avrebbero dovuto riaprire.

Le cose da sapere sul coronavirus

(ANSA/TONY VECE)