• Italia
  • martedì 9 Marzo 2021

L’azienda svizzera Adienne Pharma & Biotech ha firmato un accordo che potrebbe permetterle di produrre il vaccino russo Sputnik V in Italia

L’azienda biofarmaceutica svizzera Adienne Pharma & Biotech ha firmato un accordo che potrebbe permetterle di produrre il vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V nel suo sito di produzione in Lombardia. La produzione comunque dipenderà dall’approvazione del vaccino Sputnik V da parte dell’Agenzia italiana del farmaco, ha detto a Bloomberg il presidente di Adienne Pharma, Antonio Francesco Di Naro. Quello firmato da Adienne Pharma è il primo accordo in assoluto per la produzione del vaccino russo in Europa.

Intanto l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha da poco detto di aver iniziato l’analisi sugli standard di efficacia, sicurezza e qualità dello Sputnik V, il primo passo per l’approvazione del vaccino nell’Unione Europea.

– Leggi anche: Lo Sputnik V inizia a piacere

Le cose da sapere sul coronavirus

(Saeed Kaari/IKAC via AP, File, LaPresse)