• Italia
  • giovedì 25 Febbraio 2021

I dati sul coronavirus in Italia di oggi, giovedì 25 febbraio

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati rilevati 19.886 nuovi casi positivi da coronavirus e 308 morti a causa della COVID-19. Attualmente i ricoverati sono 20.425 (51 in più di ieri), di cui 2.168 nei reparti di terapia intensiva (11 in più di ieri) e 18.257 negli altri reparti (40 in più di ieri). Sono stati analizzati 187.437 tamponi molecolari e 256.267 test rapidi antigenici. La percentuale di tamponi molecolari positivi è stata del 9,7 per cento, mentre quella dei test antigenici dello 0,7 per cento. Nella giornata di mercoledì i contagi registrati erano stati 16.424 e i morti 318.

Le regioni che hanno registrato più casi nelle ultime 24 ore sono Lombardia (4.243), Campania (2.385), Emilia-Romagna (2.090), Piemonte (1.454) e Toscana (1.374).

Le principali notizie della giornata
• Da oggi, giovedì 25 febbraio, 14 comuni dell’Emilia-Romagna sono in zona arancione “rinforzata”: Imola, Castel San Pietro, Medicina, Mordano, Castel Guelfo, Dozza, Casalfiumanese, Fontanelice, Borgo Tossignano e Castel del Rio, in provincia di Bologna, e Bagnara di Romagna, Conselice, Massa Lombarda e Riolo Terme, in provincia di Ravenna. Nelle zone arancioni “rinforzate”, oltre alle misure della zona arancione sono previsti: il divieto di spostamento tranne per motivi di lavoro, situazioni di necessità o ragioni di salute, la chiusura di tutte le scuole ad eccezione di quelle per l’infanzia, e la sospensione degli eventi culturali e delle attività sportive di gruppo.

Le cose da sapere sul coronavirus

• Negli Stati Uniti il 13,4 per cento della popolazione ha già ricevuto almeno una dose dei vaccini contro il coronavirus, nel Regno Unito il 26,7 per cento al momento della pubblicazione di questo articolo. I principali paesi dell’Unione Europea seguono con un marcato distacco: Germania, Spagna e Italia sono per esempio al 4,2 per cento, mentre la Francia al 3,9 per cento. In questo articolo spieghiamo meglio come mai i paesi europei, e quindi anche l’Italia, siano in ritardo con le vaccinazioni.

– Leggi anche: La situazione dei vaccini in Italia, in tempo reale