• Mondo
  • mercoledì 24 Febbraio 2021

In una sentenza di divorzio, un tribunale cinese ha deciso che un uomo dovrà risarcire la moglie per i lavori domestici svolti nei 5 anni di matrimonio

In una sentenza di divorzio, un tribunale cinese ha deciso che un uomo dovrà risarcire la moglie per i lavori domestici svolti nei 5 anni del loro matrimonio. È la prima sentenza di questo genere da quando in Cina è stata introdotta una nuova legge sui matrimoni, in vigore dal primo gennaio di quest’anno.

La legge prevede che la persona che nel matrimonio si sia presa in carico il maggior lavoro – per esempio nella cura della casa, nel crescere i figli o nell’assistere gli anziani – abbia diritto a un risarcimento dopo il divorzio, deciso dal tribunale nel caso in cui i due coniugi non riescano a mettersi d’accordo. In questa prima sentenza, oltre agli alimenti di 2mila yuan al mese (poco più di 250 euro) il tribunale ha deciso che la donna dovrà ricevere un risarcimento di 50mila yuan (poco meno di 6.400 euro).

(AP Photo/Vincent Yu, LaPresse)