• Mondo
  • mercoledì 17 Febbraio 2021

Il Sudafrica redistribuirà in altri paesi il vaccino di AstraZeneca, dopo i dubbi sulla sua efficacia contro la variante del coronavirus più diffusa nel paese

Il ministro della Salute del Sudafrica, il dottor Zweli Mkhize, ha detto che il paese redistribuirà in altri stati un milione e mezzo di dosi del vaccino di AstraZeneca che aveva già acquistato, dopo i dubbi emersi sulla sua efficacia contro la variante del coronavirus più diffusa tra la popolazione sudafricana. La somministrazione del vaccino di AstraZeneca era già stata sospesa alcuni giorni fa per lo stesso motivo, anche se sulla base di risultati preliminari e basati su un numero ristretto di individui vaccinati.

Mkhize ha detto che le dosi sono state offerte all’Unione Africana, l’organizzazione che comprende tutti gli stati del continente, e che saranno distribuite fra i paesi che avevano già mostrato interesse in questo vaccino e in cui la “variante sudafricana” non sia molto diffusa. Non è chiaro però se saranno una donazione o se verranno venduti.

– Leggi anche: I vaccini contro le varianti del coronavirus

Le cose da sapere sul coronavirus

(AP Photo/Jerome Delay, LaPresse)