• Mondo
  • mercoledì 20 Gennaio 2021

Martedì c’è stato un naufragio al largo della Libia: sono morti almeno 43 migranti

L’Organizzazione internazionale per le migrazioni e l’agenzia ONU per i rifugiati hanno segnalato che martedì si è verificato un naufragio al largo delle coste della Libia, in cui sono morti almeno 43 migranti. Ieri mattina il servizio che fornisce assistenza ai migranti nel Mediterraneo, AlarmPhone, aveva ricevuto una chiamata da un gruppo in pericolo su un gommone che imbarcava acqua e aveva informato le autorità, chiedendo l’avvio di un’operazione di soccorso.

Secondo quanto riferito dalle organizzazioni e dall’International Rescue Committee, associazione umanitaria non governativa con cui collaborano, dieci persone sono state soccorse dalla Guardia Costiera e portate a Zuara, nella Libia occidentale. Il gommone era partito nelle prime ore del mattino da Zauia, pochi chilometri più a est, e trasportava migranti provenienti principalmente da Costa d’Avorio, Nigeria, Ghana e Gambia. È stato il primo naufragio del 2021 nel Mediterraneo centrale.

Zuara, Libia (Organizzazione internazionale per le migrazioni)