Letizia Moratti (ANSA/Mourad Balti Touati)

Chi ha preso il posto di chi, nel governo regionale della Lombardia

Il presidente Attilio Fontana ha annunciato i cambi: tra gli altri, Giulio Gallera, assessore al Welfare, sarà sostituito da Letizia Moratti

Letizia Moratti (ANSA/Mourad Balti Touati)

Venerdì 8 gennaio, durante una conferenza stampa tenuta nel palazzo della Regione Lombardia, a Milano, il presidente lombardo Attilio Fontana ha annunciato la sostituzione di alcuni assessori regionali e il cambio di diverse deleghe. La novità più importante, di cui si era parlato parecchio nei giorni scorsi, è quella che riguarda l’assessorato alla Salute e al Welfare, dove Giulio Gallera verrà sostituito dall’ex sindaca ed ex ministra Letizia Moratti, anche lei come Gallera di Forza Italia.

Gallera era diventato piuttosto noto negli ultimi mesi per la sua gestione della crisi provocata dall’epidemia da coronavirus – gestione definita da molti confusionaria e poco efficace. Gallera era stato molto criticato anche da diversi sindaci, come Giuseppe Sala (sindaco di Milano) e Giorgio Gori (sindaco di Bergamo).

Letizia Moratti era stata ministra dell’Istruzione dal 2001 al 2006, e sindaca di Milano dal 2006 al 2011. Prima ancora, dal 1994 al 1996, era stata presidente della Rai.

Altri cambiamenti importanti annunciati da Fontana riguardano l’assessorato alla Famiglia e alle Pari opportunità, dove Silvia Piani sarà sostituita da Alessandra Locatelli, che è già stata ministra per la Famiglia e le Pari opportunità nel primo governo Conte, da luglio a settembre 2019.

Guido Guidesi, deputato della Lega, lascerà invece il parlamento per diventare assessore allo Sviluppo economico. Alessandro Mattinali, che fino a oggi ha ricoperto l’incarico, diventerà assessore alla Casa e all’Housing sociale.

Nella conferenza Fontana ha anche detto che Martina Cambiaghi non sarà più assessora allo Sport e ai Giovani: la delega ai Giovani sarà presa da Stefano Bolognini (che è anche assessore allo Sviluppo della città metropolitana), mentre non è stato specificato chi prenderà la delega allo Sport.