• Cultura
  • venerdì 25 Dicembre 2020

“Neverland”, la famosa villa di Michael Jackson in California, è stata venduta

Il Neverland Valley Ranch, la famosa villa del cantante Michael Jackson in California, è stata venduta cinque anni dopo essere stata messa in vendita. La proprietà, che si estende su un terreno di 11 chilometri quadrati, è stata comprata da Ron Burkle, un imprenditore miliardario che fu amico di Jackson. Il Wall Street Journal dice che, secondo i documenti sulla vendita resi pubblici, la villa è stata pagata 22 milioni di dollari (circa 18 milioni di euro); il prezzo di partenza nel 2015 era di 100 milioni di dollari.

Michael Jackson aveva acquistato il Neverland Valley Ranch nel 1988 e lo aveva chiamato così dal nome originale dell’Isola Che Non C’è di Peter Pan. Ci abitò fino al 2005, cioè quattro anni prima della sua morte. La villa divenne nota dopo che nei primi anni Duemila Jackson fu accusato di molestie su minori, compiute proprio all’interno della villa; dopo che la proprietà fu perquisita dalla polizia il cantante disse di non volerci più vivere. Dal 2008 la residenza apparteneva in parte al Colony Capital, un fondo di investimenti a cui Jackson aveva chiesto un prestito per risolvere i suoi problemi finanziari. Dopo la morte di Jackson la proprietà era stata rinominata Sycamore Valley Ranch.

– Leggi anche: “Leaving Neverland”, il discusso documentario su Michael Jackson

Il Neverland Valley Ranch fotografato dall'alto, il 18 novembre 2003 (Frazer Harrison/Getty Images)