• Mondo
  • martedì 8 Dicembre 2020

Da giovedì saranno sospesi i collegamenti ferroviari fra Svizzera e Italia

Le FFS (Ferrovie federali svizzere) hanno annunciato con un comunicato che da giovedì 10 dicembre saranno interrotti i collegamenti ferroviari fra Svizzera e Italia. «La decisione – si legge nel comunicato – è legata a un decreto (Dpcm) delle autorità italiane». Il provvedimento riguarda sia il traffico a lunga percorrenza che quello regionale TILO (Treni regionali Ticino Lombardia).

La sospensione del traffico transfrontaliero per i treni regionali TILO, che continueranno a circolare solo fino al confine con l’Italia, per il momento è limitata a tre giorni, «in attesa – spiega FFS – di chiarimenti e indicazioni relativi alla corretta applicazione del Dpcm da parte delle autorità italiane». I treni della linea regionale tra Briga e Domodossola continueranno invece a circolare.

Le cose da sapere sul coronavirus

Secondo alcuni giornali svizzeri FFS giudicherebbe inattuabili per i propri operatori i controlli previsti dall’articolo 9 (Obblighi dei vettori e degli armatori) dell’ultimo DPCM del 3 dicembre, come, tra gli altri, l’obbligo di misurazione della temperatura corporea dei passeggeri e della presentazione del certificato che attesti un tampone negativo.

(regione.lombardia.it)