• Italia
  • lunedì 7 Dicembre 2020

Beppe Sala si ricandiderà a sindaco di Milano

Lo ha annunciato sui suoi account social, sciogliendo un'incertezza che durava da molti mesi

Il sindaco di Milano Beppe Sala, eletto col centrosinistra nel 2016, ha annunciato che si ricandiderà all’incarico di sindaco alle elezioni comunali previste nella primavera del 2021. Lo ha annunciato Sala stesso in un video pubblicato sui suoi account social.

La decisione è arrivata dopo una riflessione che è durata diversi mesi, come ha ammesso lo stesso Sala: fin dalla scorsa primavera Sala era stato descritto come molto stanco e incerto se ricandidarsi, nonostante i buoni dati di consenso sul suo mandato. La pandemia da coronavirus aveva aumentato i suoi dubbi, e fatto emergere in alcuni pezzi del centrosinistra milanese l’ipotesi che in una fase del genere potesse servire un sindaco diverso.

– Leggi anche: La situazione politica a Milano a pochi mesi dalle nuove elezioni comunali

Nel video, Sala ha detto di aver pensato a lungo alla ricandidatura perché «volevo essere totalmente sicuro di avere le energie fisiche e mentali» in vista del secondo mandato. «Non mi candido per completare il lavoro», ha aggiunto Sala, «ma per avviare una nuova fase: che sarà difficile, faticosa, ma sono convinto che riporterà Milano ad essere una città di ispirazione per il nostro paese, per l’Europa e per il mondo. Sono pronto».

Il centrodestra non ha ancora annunciato il candidato che opporrà a Sala, nonostante avesse promesso di farlo dopo la fine dell’estate: non è nemmeno chiaro se sia stato individuato o se i partiti coinvolti abbiano deciso di attendere l’ufficializzazione della ricandidatura di Sala, che era nell’aria da un paio di settimane.

(Mairo Cinquetti/Pacific Press via ZUMA Wire)