(AP Photo/Nariman El-Mofty)
  • Mondo
  • lunedì 16 Novembre 2020

In Egitto sono stati scoperti più di 100 sarcofagi risalenti a 2.500 anni fa

Alcuni contengono mummie che sono state giudicate «in perfetto stato di conservazione».

(AP Photo/Nariman El-Mofty)

In Egitto, nel sito dell’antica necropoli di Saqqara, a circa 30 km dal Cairo, gli archeologi hanno ritrovato più di 100 sarcofagi, alcuni contenenti mummie, e 40 statue funerarie. I sarcofagi risalgono a 2.500 anni fa e, secondo Khaled el-Enany, ministro egiziano del Turismo e delle Antichità, che ha rivelato la scoperta in una conferenza stampa sabato, le mummie sono «in perfetto stato di conservazione». Oltre ai sarcofagi e alle statue sono state ritrovate anche maschere funerarie, vasi canopi – ovvero i vasi usati per conservare le viscere dei cadaveri nei processi di mummificazione –  e amuleti.

L’egittologo Zahi Hawass ha detto alla rivista Egypt Today che si tratta di una scoperta importante perché dimostra che Saqqara era il più importante luogo di sepoltura della XXVI dinastia, cioè quella che ha regnato sull’Egitto dalla metà del 600 a.C. circa al 525 a.C. (quando la potenza dell’Egitto si era ridotta moltissimo rispetto ai secoli precedenti). I sarcofagi e gli altri manufatti saranno esposti in diversi musei egiziani, tra cui il Grand Egyptian Museum, un grande centro archeologico che è in costruzione vicino alle piramidi di Giza e che dovrebbe aprire il prossimo anno.

Saqqara, oggi una città di circa 20mila abitanti a sud del Cairo, è stata una grande necropoli di Memfi, la capitale dell’Antico Regno e luogo di importanti ritrovamenti archeologici. Negli anni Settanta è stata dichiarata patrimonio dell’UNESCO. Nella sua necropoli si trovano diversi siti di sepoltura tra cui la piramide a gradoni del faraone Djoser, la più antica piramide funeraria egizia conosciuta (2.630 a.C. circa).

Durante la conferenza stampa di sabato gli archeologi hanno aperto un sarcofago e hanno effettuato una scansione radiografica della mummia, arrivando alla conclusione che il corpo fosse di un uomo di circa quarant’anni. I ritrovamenti annunciati sabato sono solo gli ultimi di una serie di scoperte: lo scorso ottobre erano stati ritrovati altri 59 sarcofagi intatti.