La senatrice Tiziana Drago ha lasciato il M5S

La senatrice Tiziana Drago ha lasciato il Movimento 5 Stelle e in un’intervista al Corriere della Sera ha dichiarato che sosterrà ancora il governo Conte a patto che si “dia finalmente spazio al lavoro parlamentare come prevede la divisione dei poteri”.

Quello di Drago è un abbandono che può pesare per il governo, visto che i numeri della maggioranza al Senato sono già molto stretti. Drago però smentisce un suo passaggio all’opposizione e in particolare alla Lega, anche se non nega di avere «buoni rapporti con i colleghi» del partito guidato da Matteo Salvini e degli altri partiti.

Lo scorso 30 luglio la senatrice si era astenuta nel voto che chiedeva che venisse autorizzato il processo nei confronti di Matteo Salvini per il suo ruolo nel caso Open Arms quando era ministro dell’Interno. Secondo Drago «vi fu una corresponsabilità del governo Conte 1 in quella vicenda».

La senatrice Tiziana Drago interviene al tredicesimo Congresso mondiale delle famiglie, Verona, 29 marzo 2019 (ANSA/FILIPPO VENEZIA)