L’azienda cinese di pagamenti digitali Ant Group debutterà in borsa con la quotazione più grande di sempre

Ant Group, un’azienda cinese di pagamenti digitali, ha annunciato la data e le previsioni della sua quotazione in borsa (IPO), molto attesa sui mercati finanziari. Sarà il 5 novembre e, come da aspettativa, sarà il più ricco debutto in borsa della storia, in cui Ant intende vendere l’11 per cento delle sue azioni per 34,4 miliardi di dollari.

Ant, che farà una doppia quotazione simultanea, alla borsa di Hong Kong e a quella di Shanghai, raccoglierà più denaro di Saudi Aramco, la compagnia petrolifera dell’Arabia Saudita che nel 2019 aveva battuto il record per la quotazione più ricca, con 29,4 miliardi. Se si confermeranno le previsioni di vendita, Ant sarà valutata 313 miliardi di dollari, alla pari con altre grandi aziende che si occupano di pagamenti come Mastercard, il cui valore di mercato è di 330 miliardi.

– Leggi anche: Arriva Alibaba

L’azienda è controllata da Jack Ma, il miliardario cinese fondatore di Alibaba, che creò Ant come sistema di pagamento per i suoi servizi di e-commerce: allora Ant si chiamava Alipay e faceva parte di Alibaba. Nel 2011, però, Jack Ma decise di separare le due aziende e da allora Alibaba e Ant hanno avuto percorsi distinti, anche se hanno mantenuto un rapporto preferenziale. Ant oggi offre metodi di pagamento digitali ma anche servizi finanziari come sistemi di credito e fondi di risparmio.

La quotazione di Ant è anche molto importante per l’industria tecnologica cinese. Qualche giorno fa Jack Ma ha detto che «è la prima volta che si fa una IPO così grande fuori dalla borsa di New York, e questa è una cosa che non avremmo nemmeno osato pensare cinque o perfino tre anni fa».

(AP Photo/Kin Cheung)