È morto l’ex deputato e dirigente del Partito Socialista Italiano Giusi La Ganga

Venerdì 23 ottobre è morto l’ex deputato e dirigente del Partito Socialista Italiano Giusi La Ganga, aveva 72 anni. La Ganga era stato un importante esponente della politica torinese e nazionale, diventando uno dei collaboratori più stretti di Bettino Craxi intorno alla metà degli anni Settanta. Sarebbe rimasto nel PSI fino alle inchieste giudiziarie di Mani Pulite. Patteggiò una pena di un anno e otto mesi e una multa da 500 milioni di lire (circa 260mila euro) nella vicenda delle tangenti per la costruzione del nuovo ospedale di Asti, in Piemonte.

La Ganga si era poi ritirato dall’attività politica per diversi anni, fino alla sua decisione di aderire al Partito Democratico. Tra il 2013 e il 2016 fu consigliere comunale a Torino. Dodici anni prima si era impegnato per sostenere la candidatura a sindaco della città di Sergio Chiamparino, che avrebbe poi guidato la città per due mandati.

Giusi La Ganga (ANSA / ALESSANDRO BIANCHI / ARCHIVIO / PAL)