(Marco Di Lauro/Getty Images)
  • Articolo Sponsorizzato

A cosa serve l’assicurazione sulla casa

In Italia solo il 40 per cento delle case ha una qualche forma di assicurazione e molti non sanno bene da cosa ci si può proteggere

(Marco Di Lauro/Getty Images)

In Italia rispetto ad altri paesi del mondo siamo meno abituati a contrarre polizze assicurative perché lo stato è molto più vicino ai cittadini in molti aspetti della vita, basti pensare al Servizio sanitario nazionale. Per questo non tutti sanno bene cosa si può assicurare e come, andando oltre le assicurazioni obbligatorie come quelle per le automobili. Ad esempio, per quanto riguarda le case, c’è chi non sa quali danni sono coperti dalle assicurazioni condominiali, e quali diversi tipi di polizze si possono sottoscrivere per tutelarsi: ce ne sono di specifiche per gli incendi e per i danni da allagamenti, ma anche per chi ha animali domestici.

Come funzionano le assicurazioni sulla casa
In Italia le assicurazioni sulla casa non sono obbligatorie per legge e per questo sono molto meno diffuse che in altri paesi: solo il 40 per cento delle case ha una qualche forma di assicurazione. L’unico caso in cui si deve per forza averne una è quando si richiede un mutuo per l’acquisto di una casa: le banche chiedono la stipula di una “polizza incendio e scoppio”, che copra i danni causati da esplosioni o incendi o provocati da fulmini, fughe di gas o scariche elettriche.

Molte persone che vivono in condomini si affidano semplicemente alle assicurazioni per gli immobili (o “polizze globali fabbricati”) condominiali che però coprono solo alcuni tipi di danni: quelli causati alle singole unità abitative del condominio, o a parti comuni, da incendi, esplosioni, fulmini e infiltrazioni d’acqua solo nel caso siano dovuti a problemi condominiali, come un danno alle tubature che servono tutto il condominio. Il più delle volte non coprono, tra le altre cose, i danni causati da un corto circuito in una lavastoviglie, o dalla rottura del tubo di scarico della lavatrice. In quest’ultimo caso ad esempio si potrebbero bagnare i muri della propria casa ma anche di quelli dei vicini, e mobili ed elettrodomestici verrebbero danneggiati. Un’assicurazione che protegga da questo tipo di danni copre sia le spese di riparazione che quelle per cercare la causa esatta, come il punto esatto di rottura della tubatura in questione.

Le polizze di condominio si possono integrare con polizze dedicate a una singola abitazione. Possono essere “a primo rischio assoluto” oppure “a valore intero”. Le prime coprono le spese per riparare i danni fino a un valore massimo stabilito al momento della stipula, indipendentemente dal valore reale dei beni danneggiati nel loro complesso. Un esempio: se un incendio ha causato danni per 200mila euro ma la polizza prevede come valore massimo di copertura 100mila euro, la compagnia assicurativa coprirà le spese per l’assicurato solo fino a 100mila euro. Nelle polizze a valore intero invece il valore assicurato corrisponde al valore reale dei beni assicurati: in questo caso è importante che il valore della casa sia calcolato bene e venga aggiornato negli anni, perché in caso di incendio, per esempio, se il valore assicurato è inferiore a quello reale, la compagnia assicurativa pagherà le spese di ricostruzione o riparazione dei danni in proporzione.

La polizza sulla casa di Helvetia
Sia che si parli di una polizza a primo rischio assoluto, sia che si tratti invece di una a valore intero, la formula più comune di polizza personale sulla casa è quella “multirischio”: un tipo di assicurazione diversa da caso a caso a seconda dei tipi di imprevisti da cui ci si vuole proteggere. Può essere personalizzata a seconda delle proprie esigenze. È il caso ad esempio di Helvetia My Home, la polizza sulla casa personale di Helvetia, una compagnia di assicurazioni svizzera (come suggerisce il nome), che esiste dal 1858.

Helvetia My Home è composta da più sezioni che tengono in considerazioni vari tipi di imprevisti e che si possono sottoscrivere tutte insieme, in varie combinazioni o anche singolarmente. Le quattro sezioni principali sono: incendio (che prevede anche la possibilità di assicurarsi per danni causati dall’acqua), furto, responsabilità civile e tutela legale, che comprende i servizi di un avvocato. Quella che riguarda la responsabilità civile della famiglia può coprire ad esempio i danni derivanti dall’uso di biciclette e apparecchi domestici di vario genere, ma anche causati dai cani di casa o dai bambini. Per quanto riguarda i figli minorenni infatti questo tipo di polizza copre le spese di qualsiasi danno che potrebbero provocare, non solo a casa ma anche a scuola, durante le attività sportive o negli spostamenti in città. Nello specifico, l’assicurazione copre le spese per danneggiamenti accidentali a cose ed animali e per le lesioni fisiche provocate ad altre persone involontariamente.

L’assicurazione di Helvetia My Home contro gli incendi invece copre i danni fatti dalle fiamme e dal fumo, ma anche dagli interventi dei vigili del fuoco, non solo ai mobili o agli elettrodomestici ma anche ad altri beni: tappeti, quadri e gioielli secondo limiti previsti dal contratto. Ad esempio, i gioielli sono indennizzabili fino al 30 per cento della somma assicurata. L’assicurazione copre anche le spese di rifacimento dei documenti personali danneggiati o distrutti dall’incendio e, in parte, anche le spese per il trasporto in discarica dei beni danneggiati e per le operazioni di bonifica e sistemazione della casa. In una certa percentuale è coperto anche il soggiorno in albergo o residence per la famiglia nel periodo necessario al ripristino dell’abitabilità della casa, fino a un massimo di un anno.

Ci sono poi due sezioni accessorie in Helvetia My Home. Alle polizze furto, incendio e responsabilità civile si può aggiungere la polizza assistenza, che copre interventi di emergenza di fabbri, elettricisti e idraulici e comprende un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24.

Alla polizza responsabilità civile poi si può aggiungere anche la “pet insurance, cioè un’assicurazione per coprire le spese veterinarie di fino a tre cani o gatti e le consulenze legali sulle possibili controversie legate al comportamento degli animali. Il premio assicurativo varia a seconda degli animali assicurati.

Comprende il rimborso delle spese di cura nel caso siano legate a malattie o infortuni che richiedano un intervento chirurgico, cioè insomma quando il proprio animale domestico sta davvero male e ha bisogno di attenzioni di solito molto costose: sono coperte le spese necessarie per gli esami preliminari, per un’eventuale operazione chirurgica e per i trattamenti successivi. Vale anche nel caso si scelga di rivolgersi a due veterinari diversi per valutare meglio il da farsi, ma copre anche le spese di un pet sitter a domicilio in caso di ricovero del padrone. Inoltre prevede che, in caso uno degli animali di casa si smarrisca, ci sia una linea telefonica dedicata che ogni giorno, da mattina a sera, possa ricevere eventuali segnalazioni di ritrovamento o avvistamento.

Per avere maggiori informazioni su Helvetia My Home e altre polizze assicurative della compagnia, si può visitare il sito di Helvetia.