• Italia
  • giovedì 1 Ottobre 2020

Da oggi i farmaci ormonali per le transizioni di genere sono gratuiti in tutta Italia

Li possono richiedere tutte le persone transgender che abbiano ricevuto una diagnosi di disforia di genere o di incongruenza di genere

Da oggi, i farmaci ormonali usati per il processo di femminilizzazione delle donne transgender e per il processo di virilizzazione degli uomini transgender sono gratuiti in tutta Italia per le persone che hanno ricevuto una diagnosi di disforia di genere o di incongruenza di genere da «una equipe multidisciplinare e specialistica dedicata». Lo ha stabilito l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), inserendoli nell’elenco dei medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale come farmaci di classe H: quelli che possono essere distribuiti, gratuitamente, solo nelle farmacie ospedaliere. La decisione è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 30 settembre ed è entrata in vigore oggi.

Finora i farmaci che permettono alle persone transgender – cioè le persone che non si riconoscono nel genere corrispondente al loro sesso biologico – di seguire una terapia ormonale erano gratuiti solo in alcune regioni e province. In Toscana, la prima regione a renderli gratuiti, lo erano dal 2006. Solo ieri l’Emilia-Romagna aveva esteso la gratuità di questi farmaci a tutto il territorio regionale. Nonostante la decisione dell’AIFA, tuttavia, per le persone transgender l’accesso alle terapie di transizione farmacologica varia da regione a regione, perché in alcune non sono presenti centri che possano fare diagnosi di incongruenza di genere, e sono quindi costrette a spostarsi.

I farmaci per la femminilizzazione che d’ora in poi saranno gratuiti contengono le seguenti sostanze: estradiolo, estradiolo emiidrato, estradiolo valerato, ciproterone acetato, spironolattone, leuprolide acetato e triptorelina. Quelli per la virilizzazione, generalmente più costosi, contengono invece: testosterone, testosterone undecanoato, testosterone entantato ed esteri del testosterone.

– Leggi anche: Trans, transessuale, transgender: un glossario

Sede dell'AIFA, a Roma (ANSA/FABIO CAMPANA)