• Mondo
  • lunedì 28 Settembre 2020

Un giudice statunitense ha deciso che TikTok potrà temporaneamente continuare a essere scaricato

Domenica un giudice federale degli Stati Uniti ha accolto la richiesta di TikTok di sospendere temporaneamente il divieto di scaricare l’applicazione del social network cinese. L’amministrazione Trump il 18 settembre aveva deciso che non sarebbe più stato possibile dal 28 settembre scaricare le app TikTok e WeChat per motivi di sicurezza nazionale.

– Leggi anche: Il punto su Trump e TikTok

Secondo il giudice federale il blocco di TikTok sarebbe inopportuno proprio in un momento in cui negli Stati Uniti il bisogno «di comunicazioni libere, aperte e accessibili, è al suo apice», cioè durante la campagna elettorale per le elezioni presidenziali. Il 20 settembre un giudice della Corte distrettuale statunitense del North Carolina aveva emesso un’ingiunzione contro l’ordine esecutivo nei confronti di WeChat firmato da Trump. L’ingiunzione era stata motivata dai dubbi sulla compatibilità dell’ordine esecutivo con il primo emendamento della Costituzione, che garantisce la terzietà della legge.

(Sean Gallup/Getty Images)