• Mondo
  • giovedì 24 Settembre 2020

La Germania ha detto che sostituirà il capo della sua intelligence militare, nel tentativo di eliminare le forze di estrema destra dall’esercito

Il ministero della Difesa della Germania ha comunicato giovedì che sostituirà il capo dell’intelligence militare tedesca, Christof Gramm, come parte di una più ampia lotta contro l’infiltrazione di forze di estrema destra nell’esercito e nella polizia del paese. Gramm aveva iniziato ad adottare alcune riforme per combattere l’estremismo di destra e aveva già ottenuto diversi risultati, ma secondo il ministero sono necessari ulteriori sforzi e progressi. Il nome del suo successore non è ancora stato annunciato.

– Leggi anche: Ci sono troppi agenti di estrema destra nella polizia tedesca?

L’infiltrazione di forze di estrema destra nell’esercito e nella polizia tedesca è un tema di cui si parla da diverso tempo in Germania, e che ha già spinto il governo ad adottare misure drastiche. La scorsa settimana 29 agenti della polizia tedesca erano stati sospesi per avere partecipato a chat di WhatsApp in cui erano state condivise immagini di svastiche, di Hitler e di migranti nelle camere a gas, e una foto di una persona nera colpita da colpi di arma da fuoco. In precedenza c’erano stati altri scandali: il più grosso risale allo scorso giugno, quando la ministra della Difesa tedesca aveva annunciato lo smantellamento di parte di un’unità speciale dell’esercito a causa di massicce infiltrazioni di militanti dell’estrema destra.

Christof Gramm (Adam Berry/Getty Images)