In Inghilterra verranno introdotte nuove restrizioni per il coronavirus

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato nuove restrizioni in Inghilterra per cercare di contenere il nuovo aumento di casi di contagio da coronavirus. Durante il suo discorso di martedì alla Camera dei Comuni Johnson ha detto che il Regno Unito si trova a un «pericoloso punto di svolta» e per questo motivo sono state decise nuove misure restrittive che potranno durare «forse sei mesi».

Da giovedì 24 settembre in Inghilterra saranno vietati gli sport di squadra al chiuso e sarà sospeso il ritorno dei tifosi negli stadi, che era stato previsto per il primo ottobre. Ai matrimoni potranno assistere solo 15 invitati, la metà di quanto fino ad ora consentito, mentre la partecipazione ai funerali rimarrà concessa a un massimo di 30 persone. L’uso della mascherina sarà obbligatorio per il personale addetto alla vendita al dettaglio e per chiunque lavori a contatto con il pubblico.

Pub, bar e ristoranti potranno effettuare solo servizio ai tavoli e dovranno chiudere alle 22, e anche i passeggeri dei taxi saranno obbligati a indossare la mascherina. Johnson ha chiarito che queste nuove norme non sono «un ritorno al blocco totale di marzo», ricordando che le scuole e le aziende dovrebbero rimanere aperte, ma ha chiesto a chi può lavorare da casa di farlo.

Le cose da sapere sul coronavirus

Vuoi capire meglio cosa succede in Europa?

Il primo ministro britannico Boris Johnson lascia il numero 10 di Downing Street per raggiungere la Camera dei Comuni, a Londra, il 22 settembre 2020 (Leon Neal/Getty Images)