• Mondo
  • giovedì 10 Settembre 2020

Almeno otto persone sono morte in Colombia durante le proteste contro la violenza della polizia

Almeno otto persone sono morte a Bogotà, la capitale della Colombia, durante le proteste contro la brutalità della polizia, iniziate dopo la diffusione di un video in cui, prima di morire, un uomo veniva ripetutamente colpito con un taser da due poliziotti. Reuters ha scritto che nelle proteste sono stati feriti circa 100 poliziotti e almeno 50 civili, e che almeno 70 persone sono state arrestate.

Secondo quanto dichiarato dalla polizia l’uomo dalla cui morte sono partite le proteste era stato fermato perché trovato a bere alcolici per strada con degli amici, in violazione alle norme di distanziamento previste per via del coronavirus.

(AP Photo/Ivan Valencia)