La multinazionale francese del lusso LVMH ha detto che per ora non comprerà la nota azienda di gioielli Tiffany

Mercoledì la multinazionale francese del lusso LVMH ha annunciato che il previsto accordo per l’acquisto della famosa azienda di gioielli statunitense Tiffany non ci sarà, almeno per ora. A novembre del 2019 LVMH aveva detto che avrebbe comprato Tiffany per 16 miliardi di dollari (circa 13 miliardi e mezzo di euro).

La società ha dichiarato che il ministero degli Esteri francese le ha chiesto di rimandare l’acquisizione di Tiffany nel 2021 vista la minaccia degli Stati Uniti di imporre dazi su una serie di prodotti francesi ed europei. Anche Tiffany ha chiesto a LVMH di posticipare l’acquisto al 2021, oltre la scadenza concordata per il 24 novembre.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva minacciato di aumentare le tasse sulle importazioni di merci francesi ed europee a causa dei sussidi dell’Unione Europea ad Airbus, l’azienda a compartecipazione europea che produce aeromobili e che è la principale rivale della statunitense Boeing.

(Spencer Platt/Getty Images)