Dal 2021 il Festival del cinema di Berlino assegnerà premi «alla miglior interpretazione protagonista» senza distinzioni di genere

Il Festival del cinema di Berlino, la Berlinale, ha annunciato che dall’edizione del 2021 non assegnerà più premi diversi «alla migliore attrice» e «al migliore attore»: ci sarà invece un premio «alla miglior interpretazione protagonista» che potrà essere assegnato a donne, uomini e a persone che non si riconoscono in nessuno dei due generi. Ci sarà anche un premio «alla miglior interpretazione non protagonista», che a sua volta sarà assegnato non tenendo conto del genere degli attori.

I direttori della Berlinale, Mariette Rissenbeek e Carlo Chatrian, hanno spiegato la decisione dicendo: «Crediamo che non distinguere i premi agli attori sulla base del genere possa dare un segnale per una maggiore sensibilità sulle questioni di genere nell’industria cinematografica».

Insieme a Baran Rasoulof, figlia del regista iraniano Mohammad Rasoulof, l'attore italiano Elio Germano e l'attrice tedesca Paula Beer, vincitori rispettivamente dei premi per il miglior attore e la migliore attrice al Festival del cinema di Berlino del 2020 (Andreas Rentz/Getty Images)