I danni della grandinata su Verona, 23 agosto 2020 (ANSA)
  • Italia
  • lunedì 24 Agosto 2020

Video e foto degli allagamenti in Veneto

Pioggia e grandine hanno fatto grossi danni in molte città, in alcune strade di Verona l'acqua è arrivata a un metro e mezzo di altezza

I danni della grandinata su Verona, 23 agosto 2020 (ANSA)

Domenica 23 agosto forti temporali e grandinate hanno causato gravi allagamenti in Veneto e in particolare nelle province di Verona, Vicenza e Padova. La città più colpita è stata Verona dove in alcune strade, tra cui il Lungo Adige San Giorgio e la vicina via Sant’Alessio, l’acqua ha superato il metro e mezzo di altezza, sommergendo diverse automobili; altre strade sono state coperte dalla grandine. Secondo i vigili del fuoco sono stati abbattuti almeno 500 alberi.

Il presidente del Veneto Luca Zaia ha dichiarato lo stato di crisi per Verona e altri comuni della provincia. Il maltempo ha colpito anche la provincia di Vicenza con forti raffiche di vento e grandinate anche nella zona dei vigneti della Valpolicella, danneggiandone alcuni. Ci sono stati allagamenti e alberi sradicati dal vento anche nei comuni di Thiene, Pojana Maggiore, Torri di Quartesolo, Orgiano, Zane’, Altavilla, Piovene Rocchette e Costabissara.

Nella provincia di Padova vento molto forte e piogge intense hanno causato danni a Pernumia, Villafranca Padovana, San Pietro in Gu, Carmignano del Brenta, Fontaniva, Monselice, San Giorgio delle Pertiche, Limena, Gazzo, Saletto Euganeo. Nel capoluogo ci sono stati allagamenti in Via dei Colli. A Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno, la strada statale 51 «di Alemagna» è stata chiusa in entrambe le direzioni per una frana.

Il sindaco di Verona Federico Sboarina ha scritto su Facebook: «Su Verona in dieci minuti si è abbattuto qualcosa come l’equivalente della tempesta Vaia. Mai vista una furia del genere. Vento, acqua e grandine di proporzioni straordinarie hanno ridotto la città come un campo di battaglia. Tantissimi danni pubblici e privati».