• Mondo
  • lunedì 17 Agosto 2020

In Nuova Zelanda sono state rinviate le elezioni per il coronavirus

La prima ministra neozelandese Jacinda Ardern ha annunciato che le elezioni politiche saranno rinviate di un mese a causa dei nuovi casi di coronavirus. Le elezioni avrebbero dovuto tenersi il 19 settembre, ma si terranno invece il 17 ottobre. I partiti di opposizione avevano chiesto di rinviare il voto anche perché pensavano che i mesi passati in lockdown avessero dato un iniquo vantaggio al partito al governo, impedendo loro di fare campagna elettorale.

Dopo oltre cento giorni senza contagi, lo scorso 11 agosto erano sono stati accertati quattro nuovi casi nella città di Auckland, la più grande del paese. La gestione tempestiva ed efficace della pandemia da coronavirus della Nuova Zelanda era stata ampiamente lodata fin dalle prime settimane dell’epidemia, e anche in questo caso il governo si era mosso in fretta: da mercoledì 13 a Auckland è stato imposto un lockdown inizialmente di tre giorni, esteso poi fino al 25 agosto. Il nuovo focolaio di Auckland conta a oggi 58 casi. Tramite il tracciamento dei contatti le autorità sanitarie sono risalite a un operaio che sarebbe stato contagiato il 31 luglio.

La prima ministra Jacinda Ardern, durante una conferenza stampa al parlamento neozelandese. Welllington, 17 agosto 2020 (Hagen Hopkins/Getty Images)