(ANSA/MASSIMO PERCOSSI)
  • Italia
  • martedì 11 Agosto 2020

Come richiedere il rimborso dell’abbonamento ai mezzi pubblici di Roma

Dal 10 agosto al 30 settembre è possibile ottenere il rimborso per i servizi non utilizzati a causa del lockdown

(ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

Dal 10 agosto al 30 settembre è possibile chiedere il rimborso degli abbonamenti dell’Atac, l’azienda di trasporto pubblico di Roma, non utilizzati a causa dell’emergenza coronavirus. I rimborsi sono stati autorizzati dalla regione Lazio e li può ottenere chi non ha potuto usufruire del servizio a causa del lockdown.

Per ricevere il rimborsi bisogna collegarsi al sito dedicato (rimborsimetrebuscovid.atac.roma.it) e registrarsi nell’area personale MyAtac. Il rimborso, che riguarda sia i servizi metropolitani che quelli delle ferrovie del Lazio gestite da Atac, consiste in un voucher che potrà essere utilizzato per prolungare l’abbonamento.

Il 10 agosto, il primo giorno utile per ottenere il rimborso, ci sono stati picchi di accesso al servizio superiori a 11mila utenti collegati contemporaneamente. Visto il gran numero di richieste il sito ha messo in attesa chi desiderava ricevere il voucher, a cui veniva comunicato: «Sei in coda per l’accesso all’area riservata. Quando sarà il tuo turno avrai 10 minuti per entrare nella pagina richiesta». Veniva poi indicato il numero di utenti che si trovavano «in coda davanti» a chi aveva eseguito l’accesso e il tempo di attesa prima di poter utilizzare il servizio, che poteva essere anche superiore a un’ora.