(ANSA/FILIPPO VENEZIA)
  • Italia
  • lunedì 27 Luglio 2020

Le date dei saldi estivi 2020

Dovevano iniziare il primo agosto, ma la Conferenza delle Regioni ha deciso che ogni regione può decidere in autonomia

(ANSA/FILIPPO VENEZIA)

Le date di inizio dei saldi estivi del 2020 sono state posticipate: di solito i saldi partono i primi giorni di luglio, ma a causa della pandemia da coronavirus la Conferenza delle Regioni ha deciso di posticiparli. Non c’è un’unica data di inizio, semplicemente la Conferenza ha deciso che dal 21 luglio ogni regione potrà decidere liberamente, mentre prima la data di inizio dei saldi era stata fissata al primo agosto. Sicilia e Calabria avevano comunque deciso di andare contro il parere della Conferenza delle Regioni e i saldi nelle due regioni sono cominciati il primo luglio. La durata massima dei saldi è di sessanta giorni.

Le date di inizio dei saldi, regione per regione:

Abruzzo: 1 agosto
Basilicata: 1 agosto
Calabria: 1 luglio
Campania: 21 luglio
Emilia-Romagna: 1 agosto
Friuli Venezia Giulia: 1 agosto
Lazio: 1 agosto, ma la regione ha permesso vendite promozionali anche nei 30 giorni che precedono la data di inizio dei saldi
Liguria: 1 agosto – 14 settembre
Lombardia: 1 agosto
Marche: 1 agosto, ma la regione ha permesso vendite promozionali anche nei 30 giorni che precedono la data di inizio dei saldi
Molise: 1 agosto
Piemonte: 1 agosto – 26 settembre
Puglia: 1 agosto – 15 settembre
Sardegna: 1 agosto
Sicilia: 1 luglio
Trentino-Alto Adige: nella gran parte dei comuni ci saranno saldi tra il 1 agosto e il 29 agosto, mentre nei comuni turistici inizieranno il 15 agosto e finiranno il 12 settembre: trovate più informazioni qui.
Toscana: 1 agosto – 30 agosto, ma la regione ha permesso vendite promozionali anche nei 30 giorni che precedono la data di inizio dei saldi
Umbria: 1 agosto
Valle d’Aosta: 1 agosto
Veneto: 1 agosto