(ANSA / PAOLO SALMOIRAGO)
  • Italia
  • sabato 18 Luglio 2020

Le notizie di sabato sul coronavirus in Italia

Sono stati registrati 249 nuovi casi positivi, di cui 88 in Lombardia; intanto il Consiglio Europeo non ha ancora trovato un accordo sul Fondo per la ripresa

(ANSA / PAOLO SALMOIRAGO)

Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati comunicati dal ministero della Salute 249 nuovi casi di contagio da coronavirus, per un totale di 244.216. I morti totali registrati sono 35.042, 14 in più rispetto a ieri. Le persone attualmente ricoverate per la COVID-19 nei reparti di terapia intensiva sono 50 (lo stesso numeri di ieri) e quelle in altri reparti sono 757 (ieri erano 771); le persone testate nelle ultime 24 ore sono state 22.078, per un totale di più di 3.7 milioni.

In Lombardia sono stati registrati 88 nuovi casi di contagio, di cui 24 in provincia di Milano e 29 in provincia di Bergamo; in Emilia-Romagna 40 e in Veneto 34. Solo tre regioni non hanno registrato nuovi positivi – Valle d’Aosta, Molise e Basilicata – ma diverse altre hanno comunicato numeri inferiore a cinque.

Questi, comunque, sono numeri da prendere con estrema cautela: in Italia, così come in moltissimi altri paesi del mondo, il numero dei casi positivi accertati comprende solo le persone che sono risultate positive al tampone, ma non le centinaia di migliaia di persone che hanno contratto il virus e non hanno mai fatto il test, e che quindi non sono mai rientrate nei conteggi ufficiali. Un discorso simile si deve fare per il numero dei morti, e anche il numero dei guariti e dimessi deve essere preso con le molle (qui c’è la spiegazione lunga sui numeri e sulle necessarie prudenze da avere nell’interpretarli).

Le altre notizie di oggi

È finito senza accordi o compromessi il primo giorno di riunioni del Consiglio Europeo – l’organo che riunisce i capi di stato e di governo dell’Unione Europea – iniziato venerdì a Bruxelles. Questi incontri erano considerati i più attesi degli ultimi anni, perché i leader della UE devono mettersi d’accordo sia sul Fondo per la ripresa, il principale strumento per stimolare la ripresa economica europea dopo la pandemia da coronavirus, sia sul nuovo bilancio pluriennale dell’Unione.

Le cose da sapere sul coronavirus

– Leggi anche: La riunione del Consiglio Europeo, spiegata

Sabato, dopo un primo stallo sui negoziati, il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, ha presentato una proposta di compromesso per andare incontro alle richieste dei diversi leader: la proposta prevede tra le altre cose meno sussidi e più prestiti, e un meccanismo che consentirebbe anche a un singolo stato di bloccare i fondi verso un paese dell’Unione Europea nel caso in cui ci fossero dubbi sull’attuazione delle riforme. Questo ultimo punto in particolare non piace al presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, che ha criticato l’approccio del gruppo di paesi guidati dai Paesi Bassi e definiti paesi “frugali”, cioè Austria, Finlandia e Svezia. L’Italia è invece molto vicina alle posizioni di Francia e Spagna, gli stati più colpiti dal coronavirus.

In Italia sta proseguendo il lavoro di tracciamento dei positivi per evitare la formazione di nuovi significativi focolai. Il presidente della Liguria, Giovanni Toti, ha parlato di una nuova concentrazione di casi positivi nella regione – 18 – legati a un ristorante di Savona: le persone positive sarebbero tutte liguri e starebbero bene. Sono invece risultati negativi i tamponi sul personale dello stabilimento la Vela di Ostia, dove nei giorni scorsi era stato trovato positivo un dipendente originario del Bangladesh.

Intanto il governo non ha preso ancora alcuna decisione riguardo al prolungamento dello stato di emergenza.