• Mondo
  • domenica 28 Giugno 2020

In Francia si sta votando per il secondo turno delle municipali

A oltre tre mesi di distanza dal primo turno e in oltre 4.000 comuni, tra cui Parigi, Le Havre e Lille

Da questa mattina in Francia si sta votando per il secondo turno delle elezioni municipali, fissato a oltre tre mesi di distanza del primo turno dello scorso 15 marzo. Inizialmente il secondo turno si sarebbe dovuto tenere domenica 22 marzo, ma l’inizio dell’epidemia da coronavirus aveva costretto il governo a rinviarle. Si sta votando in 4.820 diversi comuni, tra cui Parigi, Le Havre, Lille e Perpignan.

– Leggi anche: Com’era andato il primo turno

A Parigi sembra scontata la vittoria della sindaca uscente Anne Hidalgo, eletta col Partito Socialista nel 2014 e sostenuta da una lista, “Paris en commun”, di cui fa parte anche il Partito Comunista. Al primo turno Hidalgo aveva ottenuto il 29,33 per cento dei voti, portandosi a otto punti di vantaggio su Rachida Dati, ex ministra della Giustizia nel governo di Nicolas Sarkozy e candidata con Les Républicains, e a più di dodici su Agnès Buzyn, ex ministra della Sanità, candidata per il partito di Emmanuel Macron. A Le Havre, invece, Edouard Philippe aveva ottenuto il 43,6 per cento dei voti, andando al ballottaggio con il comunista Jean-Paul Lecoq. A Lille, invece, dovrebbe essere riconfermata la sindaca uscente, la socialista Martine Aubry.

(Pascal Le Segretain/Getty Images)