• Mondo
  • martedì 16 Giugno 2020

Il sottosegretario al Tesoro brasiliano ha annunciato le dimissioni

Il 15 giugno il sottosegretario nazionale al Tesoro brasiliano Mansueto Almeida ha annunciato al ministro del Tesoro Paulo Guedes che lascerà il suo incarico entro la fine del prossimo mese di luglio. Da tempo si parlava di un suo abbandono, ma i mercati hanno accolto negativamente l’annuncio delle sue dimissioni che arrivano mentre il paese si trova ancora nel pieno dell’emergenza coronavirus e della conseguente crisi economica.

Almeida, che è stato incaricato nel 2018 da Michel Temer e confermato dall’attuale presidente Jàir Bolsonaro, è considerato un sostenitore del rigore dei conti pubblici. Il ministro dell’Economia Guedes ha confermato a Reuters che Almeida sarà sostituito da Bruno Funchal, che attualmente ricopre il ruolo di direttore dei programmi del ministero.

Le dimissioni di Almeida suscitano preoccupazione nei mercati non soltanto perché le sue politiche di rigore in questi anni hanno ricevuto la fiducia degli investitori, ma anche perché gode della stima trasversale delle forze politiche che gli ha permesso di portare avanti le riforme economiche del governo e far approvare dal congresso una riforma pensionistica da più di 175 miliardi di euro.

Le cose da sapere sul coronavirus

Il presidente Brasiliano Jàir Bolsonaro a Brasilia, il 10 giugno 2020 (ANSA/EPA/Joédson Alves)