• Italia
  • domenica 14 Giugno 2020

Il video del rider arrestato sabato a Milano

Insieme ad altri voleva salire su un treno per tornare a casa a fine giornata, ma da inizio giugno Trenord vieta di portare biciclette a bordo

Domenica ha cominciato a circolare sui social network il video che mostra l’arresto di un uomo alla stazione ferroviaria di Greco-Pirelli, nel quartiere Bicocca di Milano. Nel video, che dura meno di un minuto, si vedono cinque agenti di polizia mentre ammanettano e poi portano via un uomo nero che sulle spalle ha uno zaino di quelli usati dai rider, come vengono chiamate le persone che consegnano cibo a domicilio in bici o in motorino.

Sulla pagina Facebook del collettivo di rider Deliverance Milano, dove domenica mattina è stato pubblicato il video, si legge che la persona nel video si chiama Emma, che era in possesso di abbonamento regolare, e che è stata arrestata nella sera di sabato dopo aver partecipato a una protesta insieme ad altri rider che a fine giornata volevano salire con le loro biciclette su un treno per tornare a casa.

I rider che lavorano a Milano per società di consegna di cibo a domicilio come Uber Eats, Deliveroo o Glovo arrivano spesso da altre città dell’hinterland, spostandosi in treno verso Milano all’inizio del turno di lavoro e tornando poi a casa alla fine. Da inizio giugno, però, la società che gestisce gran parte del trasporto ferroviario regionale in Lombardia, Trenord, ha vietato il trasporto di biciclette sui suoi treni sprovvisti dello spazio apposito (la maggior parte), spiegando che la loro presenza a bordo rendeva impossibile garantire il rispetto delle regole sul distanziamento fisico e facendo riferimento esplicito ai rider.

Il divieto di portare le bici sui treni ha causato immediatamente molti problemi a centinaia di rider che lavorano a Milano, costretti a lasciare le biciclette in città tra un turno e l’altro (con il rischio che siano rubate) o rischiare di essere multati per aver violato il divieto. Per questo motivo, la settimana scorsa, un gruppo di loro aveva organizzato una manifestazione per chiedere a Trenord di rimuovere il divieto o trovare soluzioni alternative, come vagoni da usare solo per le bici o depositi sicuri in cui lasciarle in stazione.

Stando al racconto fatto da Deliverance Milano, sabato sera un gruppo di rider ha provato a salire su un treno a fine giornata, nonostante il divieto. Secondo la versione della polizia, citata dal Fatto Quotidiano, il rider arrestato – un cittadino nigeriano di 28 anni – avrebbe incitato altri rider alla protesta, e poi se la sarebbe presa con gli agenti di polizia arrivati. L’uomo arrestato è stato poi rilasciato e denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.