(ANSA/GIUSEPPE LAMI)
  • Italia
  • martedì 2 Giugno 2020

Le foto della cerimonia per la Festa della Repubblica

A Roma ci sono stati il volo delle Frecce Tricolori e la posa della corona d'alloro, poi Mattarella è andato a Codogno per visitare il cimitero e ricordare i morti di coronavirus

(ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Martedì mattina a Roma e a Codogno, in provincia di Lodi, c’è stata la cerimonia per ricordare il 2 giugno 1946, giorno in cui ci fu il referendum istituzionale che doveva decidere la forma di governo dello stato italiano: vinse la Repubblica con uno scarto di due milioni di voti, e da allora il 2 giugno si celebra appunto la Festa della Repubblica.

Di solito sono previste una parata militare ai Fori Imperiali e la posa di una corona d’alloro da parte del presidente della Repubblica al Milite Ignoto, il monumento ai caduti che si trova nell’Altare della Patria a piazza Venezia; quest’anno, a causa della pandemia da coronavirus, la parata militare è stata cancellata e ci sono stati solo il consueto volo delle Frecce Tricolori e la posa della corona d’alloro da parte del presidente, Sergio Mattarella.

Dopo la cerimonia a Roma era prevista una visita di Mattarella a Codogno, dove ci fu il primo caso di coronavirus confermato a fine febbraio: Mattarella è arrivato in città poco prima delle 12, dove ha incontrato le autorità locali e regionali. Alle 12 circa ha visitato il cimitero della città per ricordare i morti di coronavirus. Era presente anche il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana.

In serata, Mattarella tornerà a Roma per un concerto nel cortile dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”.

– Leggi anche: Perché oggi è la Festa della Repubblica