• Mondo
  • giovedì 21 Maggio 2020

La Spagna ha confermato lo stato di emergenza fino al 7 giugno

Il Congresso dei deputati spagnolo ha approvato la proroga dello stato di emergenza per l’epidemia da coronavirus fino al 7 giugno. Il governo presieduto da Pedro Sànchez ha ottenuto l’approvazione all’estensione delle misure di controllo della diffusione dell’epidemia con 177 voti favorevoli e 162 contrari. Si tratta della quinta proroga dello stato di emergenza, che l’ultima volta era stato confermato fino al 24 maggio.

Sànchez avrebbe voluto estendere lo stato di emergenza fino al 27 giugno, ma è stato trovato un compromesso fra gli alleati di governo su una data intermedia. Il governo infatti rischiava una pesante sconfitta in un parlamento in cui nelle ultime settimane è cresciuto il dissenso verso le misure emergenziali. Con la proroga dello stato di emergenza, tra le altre cose, viene confermata la quarantena di quindici giorni per tutti i cittadini stranieri che arrivino in Spagna.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sànchez (Mariscal / EFE Agency – Pool / Getty Images)