boris-johnson-terapia-intensiva
(Julian Simmonds - WPA Pool/Getty Images)
  • Mondo
  • domenica 3 Maggio 2020

«Ho ricevuto litri e litri di ossigeno per molto tempo»

Lo ha detto Boris Johnson, in un'intervista su come è stata la sua terapia intensiva

boris-johnson-terapia-intensiva
(Julian Simmonds - WPA Pool/Getty Images)

In un’intervista al tabloid britannico Sun, il primo ministro del Regno Unito Boris Johnson ha raccontato com’è stato essere ricoverato per COVID-19, la malattia causata dal coronavirus, e ha parlato del piano di emergenza messo a punto dal governo per una sua eventuale morte. «È stato un momento duro, non posso negarlo. Avevano pronta una strategia del tipo “morte-di-Stalin”», ha detto Johnson: «Non ero in gran forma e sapevo che c’erano dei piani di emergenza in atto, i dottori avevano preso tutti gli accordi necessari in caso le cose si fossero messe veramente male».

Nell’intervista, Johnson ha anche raccontato al Sun alcuni particolari della terapia:

Mi hanno messo la maschera per respirare e il mio bisogno di ossigeno è diventato veramente notevole. Ho ricevuto litri e litri di ossigeno per molto tempo.

Johnson era risultato positivo al test per il coronavirus il 26 marzo scorso, e dieci giorni dopo era stato ricoverato all’ospedale St Thomas di Londra. È stato dimesso il 12 aprile, tornando al lavoro come primo ministro solamente il 27 aprile.

– Leggi anche: Vi ricordate di Brexit?