• Italia
  • lunedì 13 Aprile 2020

In Campania librerie e cartolerie resteranno chiuse fino al 3 maggio, e i negozi di abbigliamento per neonati potranno aprire parzialmente

Il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha firmato una nuova ordinanza regionale con le misure per contenere il contagio da coronavirus, in vigore dal 14 aprile al 3 maggio 2020. L’ordinanza è arrivata in seguito al decreto del governo annunciato venerdì sera dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che prolunga le misure restrittive fino al 3 maggio ma permette la riapertura di alcune attività, come le librerie, le cartolerie e i negozi di abbigliamento per neonati.

De Luca ha deciso che in Campania, contrariamente a quanto deciso dal governo, librerie e cartolerie dovranno restare chiuse fino al 3 maggio e che libri e articoli di cartoleria potranno essere venduti solo «nelle edicole, negli ipermercati e nei supermercati, nelle tabaccherie, nonché dalla grande distribuzione multimediale e via internet».

– Leggi anche: Cosa potrà riaprire

Per quanto riguarda i negozi di abbigliamento per neonati, l’ordinanza prevede che il commercio sia consentito il martedì e il venerdì dalle 8 alle 14 e che nella settimana del primo maggio, l’apertura sia consentita il martedì e il giovedì, sempre dalle 8 alle 14.

Le cose da sapere sul coronavirus

– Leggi anche: La pandemia è un enorme problema per le altre vaccinazioni

Napoli, Italia (ANSA/CESARE ABBATE)