• Mondo
  • mercoledì 8 Aprile 2020

Boris Johnson è sempre in terapia intensiva ma sta meglio e ora può stare seduto a letto

Le condizioni di salute del primo ministro britannico Boris Johnson, che da lunedì sera è ricoverato in terapia intensiva per la COVID-19, stanno migliorando. Johnson è ora in grado di stare seduto a letto e di «relazionarsi in modo positivo» con il personale medico, ha detto stasera Rishi Sunak, cancelliere dello Scacchiere, cioè ministro delle Finanze.

Johnson ha 55 anni ed era risultato positivo al coronavirus (SARS-CoV-2) quasi due settimane fa. Si trova all’Ospedale St Thomas di Londra da domenica. Gli è stato somministrato ossigeno per facilitarne la respirazione, senza però ricorrere a ventilatori o a «supporti respiratori invasivi».

(Simon Dawson/Pool via AP)