Netflix abbasserà la qualità dei video in Europa per evitare sovraccarichi sulle reti Internet

Netflix ha annunciato che per 30 giorni abbasserà la qualità dei suoi video in Europa per evitare che ci siano sovraccarichi sulle reti Internet, dato che in questi giorni molti più utenti del solito sono connessi a Internet dalle proprie abitazioni a causa dei provvedimenti presi dai vari paesi per contenere il coronavirus (SARS-CoV-2). La decisione di Netflix è arrivata dopo che ieri il Commissario europeo per il mercato interno e i servizi, Thierry Breton, aveva chiesto che le piattaforme di streaming come Netflix trasmettessero in qualità standard e non in alta definizione, in modo da non congestionare le reti.

Un portavoce di Netflix ha detto a diversi siti, tra cui Variety e Engadget, che in seguito al colloquio tra Breton e il CEO di Netflix Reed Hastings, la società «ha deciso di iniziare a ridurre la velocità di trasmissione [da cui dipende la qualità dei video, ndr] in tutta Europa per i prossimi 30 giorni». Il portavoce di Netflix non ha specificato se i video non verranno più trasmessi in alta definizione ma si è limitato a dire che il traffico dati di Netflix in Europa verrà ridotto del 25 per cento, e che verrà comunque assicurata «una buona qualità del servizio» per gli iscritti.

 

 

(Pascal Le Segretain/Getty Images)