• Mondo
  • mercoledì 18 Marzo 2020

La sterlina ha perso il 5 per cento del suo valore in un giorno e ha raggiunto il minimo dal 1985 rispetto al dollaro

La sterlina britannica ha perso il 5 per cento del suo valore in un giorno, raggiungendo il valore più basso nei confronti del dollaro dal 1985, per la paura diffusa tra gli investitori a causa della pandemia da coronavirus (SARS-CoV-2) e del suo possibile impatto sull’economia britannica. Al momento una sterlina si cambia con circa 1,15 dollari, il cui valore è in crescita. Dopo il referendum con cui era stata votata l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, nel 2016, il valore minimo raggiunto dalla sterlina era di 1,18 dollari. Per quanto riguarda l’euro, attualmente una sterlina si cambia con 1,06 euro.

Martedì il ministro delle Finanze britannico Rishi Sunak ha annunciato un enorme piano per aiutare l’economia britannica da 350 miliardi di sterline, ma questo non ha convinto gli investitori della stabilità della moneta rispetto al dollaro.

Dettaglio di un'illustrazione sulle nuove banconote da 20 sterline (Leon Neal - WPA Pool/Getty Images)