• Italia
  • martedì 10 Marzo 2020

Ryanair ha cancellato tutti i voli da e per l’Italia fino al 9 aprile

La compagnia aerea low cost Ryanair ha annunciato di aver cancellato tutti i voli da e per l’Italia, nazionali e internazionali, fino al 9 aprile «in seguito alla decisione del governo italiano di “chiudere” l’intero paese» per contenere la diffusione del coronavirus (SARS-CoV-2). I voli nazionali saranno cancellati a partire dalla mezzanotte dell’11 marzo e riprenderanno a partire dalla mezzanotte dell’8 aprile; i voli internazionali saranno cancellati a partire dalla mezzanotte del 13 marzo.

Tutte le persone che avevano acquistato un biglietto per uno dei voli cancellati sono state informate via email delle cancellazioni. Chi tra loro deve tornare nel proprio paese può chiedere di essere spostato su un volo in partenza fino alla mezzanotte del 13 marzo. In generale chiunque avesse un biglietto per uno dei voli cancellati può scegliere tra chiedere un pieno rimborso oppure dei crediti di viaggio da usare su voli Ryanair nei prossimi 12 mesi. Ryanair si è scusata con tutti i clienti per la cancellazione dei voli, dando la colpa al governo italiano.

Oggi anche la compagnia aerea britannica British Airways ha annunciato di aver cancellato tutti i voli da e per l’Italia. Invece Easyjet, l’altra grande compagnia di voli low cost, ha annunciato di aver cancellato la maggior parte dei voli da e per Milano, Venezia e Verona, ma non tutti, per ora.

Le cose da sapere sul coronavirus

(Leon Neal/Getty Images)