• Italia
  • giovedì 5 Marzo 2020

Il referendum sul taglio del numero dei parlamentari è stato rinviato

Il governo ha deciso di rinviare il referendum confermativo sul taglio del numero dei parlamentari, previsto per il 29 marzo, a causa del coronavirus (SARS-CoV-2). Durante una conferenza stampa tenuta giovedì pomeriggio, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha detto che la nuova data sarà decisa entro il 23 marzo.

La riforma, che proponeva di ridurre di un terzo i parlamentari di Camera e Senato, era stata approvata a inizio ottobre con il voto favorevole praticamente di tutti i partiti. La legge doveva entrare in vigore a gennaio ma 71 senatori avevano depositato in Cassazione le firme necessarie per chiedere il referendum, sospendendola di fatto.

Della possibilità di rinviare il referendum si parlava da giorni, dato che le regole varate dal governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria avrebbero reso difficile se non impossibile svolgere una normale campagna referendaria sul territorio, con incontri pubblici, eventi e comizi.

Le cose da sapere sul coronavirus

ANSA/RICCARDO ANTIMIANI