“No Time to Die”, il nuovo film di James Bond, uscirà a novembre anziché ad aprile a causa del coronavirus

No Time to Die, il prossimo film di James Bond, uscirà a novembre 2020 e non più ad aprile, com’era programmato. La decisione di ritardarne l’uscita è stata annunciata dagli studi di produzione MGM e Universal e dai produttori dopo «un’attenta considerazione e una valutazione approfondita del mercato degli spettacoli internazionale». Qualche giorno fa i fondatori di due siti di fan di 007 avevano chiesto che l’uscita venisse posticipata a causa del diffondersi del coronavirus (SARS-CoV-19).

Il film sarebbe dovuto uscire il 2 aprile in Regno Unito e il 9 aprile in Italia; ora uscirà in Regno Unito il 12 novembre e negli Stati Uniti il 25 novembre. Non è ancora nota la nuova data dell’uscita in Italia. No Time to Die è il primo grosso film ad aver modificato la data di uscita a causa del diffondersi del coronavirus.

Secondo alcuni esperti la chiusura dei cinema per contenere il contagio decisa in Cina, in Corea del Sud e in Italia potrebbe allargarsi ad altri paesi, come la Francia e la Svizzera che hanno vietato temporaneamente raduni e affollamenti rispettivamente con più di 5000 e 1000 persone. Queste misure, aggiunte al timore delle persone di ammalarsi e alla decisione di evitare i cinema, potrebbero far perdere al film 4,5 miliardi di euro di incassi.

(AP Photo/Michael Sohn/File)