Natalie Portman in una scena del film La mia vita a Garden State (2004)

16 nuovi audiolibri e podcast da ascoltare a marzo

Tra cui il romanzo americano più criticato degli ultimi tempi, un racconto surreale di David Foster Wallace e un sacco di cose sulla parità di genere

Natalie Portman in una scena del film La mia vita a Garden State (2004)

In questi giorni, per via della diffusione dei contagi da coronavirus, molte persone passano in casa più tempo del solito. Se siete tra quelle persone e se siete in cerca di passatempi di immediata fruizione, per dedicarvi un po’ alla lettura senza andare in libreria e senza bisogno di comprare un e-reader, potreste prendere in considerazione l’idea di provare una piattaforma di audiolibri. Per iniziare il periodo di prova su Audible o Storytel bastano uno smartphone e un paio di cuffie. Se scegliete Storytel e vi iscrivete da questo link, il periodo di prova è di 30 giorni anziché due settimane.

Se invece non volete sottoscrivere un abbonamento, il programma di Radio Tre Ad Alta Voce ha registrato negli anni più di 200 audiolibri che si possono ascoltare gratuitamente andando sul loro sito. Il libro che sta uscendo in questi giorni in 25 puntate è Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip K. Dick.

Le novità di Storytel
Da oggi, in esclusiva su Storytel, c’è l’audiolibro di Il sale della terra, l’ultimo libro della scrittrice americana Jeanine Cummins. È uno dei titoli più citati nelle liste dei “libri più attesi” dell’anno e se ne è parlato molto nelle ultime settimane, perché negli Stati Uniti è stato al centro di un grosso dibattito. Il titolo originale del libro è American Dirt e racconta la storia di una donna messicana in fuga dal Messico verso gli Stati Uniti. Le critiche sono arrivate soprattutto da molti intellettuali di origine messicana, per il fatto che una scrittrice statunitense e bianca parlasse in modo inaccurato e stereotipato di una vicenda di cui molti messicani e centroamericani scrivono da anni senza ricevere altrettanta attenzione. Se siete curiosi e volete farvi una vostra idea del libro senza comprarlo, ascoltare l’audiolibro è una buona alternativa.

Le novità di Storytel di questo mese sono tutte esclusive, nel senso che non le troverete su altre piattaforme di audiolibri, eccetto una: La casa delle voci di Donato Carrisi, che infatti uscirà il 10 marzo su Storytel ma da qualche giorno è già disponibile su Audible. Come gli altri romanzi di Carrisi è un thriller: il protagonista è uno psicologo esperto di trattamento con ipnosi su bambini traumatizzati, che si trova a dover aiutare una donna adulta tormentata dal ricordo di un omicidio.

Dal 5 marzo sarà possibile ascoltare Il suono della montagna dello scrittore giapponese premio Nobel per la letteratura nel 1968 Yasunari Kawabata. È un romanzo che uscì a puntate tra il 1949 e il 1954 e che racconta la storia di una famiglia giapponese durante il dopoguerra, quando la struttura rigidamente patriarcale della famiglia cominciava a essere messa in discussione. Il 13 marzo invece uscirà l’audiolibro di Verso Occidente l’Impero dirige il suo corso di David Foster Wallace, lo scrittore statunitense morto suicida nel 2008. È il racconto del viaggio di sei personaggi tra i quali un magnate della pubblicità, un ex attore e una hostess non più giovane. È surreale e molto critico: chi ha già letto qualcosa di Foster Wallace sa cosa aspettarsi. Di suo su Storytel si può già ascoltare Una cosa divertente che non farò mai piùLa ragazza dai capelli strani.

Se volete ascoltare i racconti di due scrittrici molto apprezzate ma poco famose in Italia, su Storytel questo mese ce ne sono due. Il 4 marzo uscirà Nessuno è come qualcun altro, l’ultimo libro di Amy Hempel, scrittrice e giornalista statunitense molto apprezzata, tra gli altri, dallo scrittore Chuck Palahniuk. È una raccolta di 15 storie di personaggi soli e un po’ persi, come una volontaria di un ricovero per cani in attesa di essere soppressi e una donna che ripensa all’aborto fatto quando era adolescente. Dal 17 marzo si potrà ascoltare La maestra dei colori, un’altra raccolta di racconti, alcuni realistici altri poetici e fiabeschi, che fu inserita dal New York Times nella lista dei libri più importanti del 2014. L’autrice è Aimee Bender che nel 1999 fu citata dal New Yorker nella lista dei venti scrittori per il ventunesimo secolo.

Se non siete in vena di narrativa, il 16 marzo uscirà una serie di 8 puntate tratta dal libro Galateo per ragazze da marito di Irene Soave, giornalista del Corriere della Sera che nel tempo ha collezionato un centinaio di vecchi manuali di buone maniere ed economia domestica, indirizzati soprattutto alle giovani donne in cerca di un marito. In questa serie audio l’autrice li racconta e si diverte a immaginare come verrebbero applicati i loro dettami alla vita delle donne contemporanee.

Ci sono altri due saggi tra le novità di Storytel di marzo, uno caldamente consigliato dal peraltro vicedirettore del Post Francesco Costa che è Dio salvi il Texas, del giornalista del New Yorker Lawrence Wright, e uno invece su una storia italiana, Il tempo migliore della nostra vita di Antonio Scurati. Il saggio di Wright è un’inchiesta sullo stato in cui è nato, uno dei più conservatori degli Stati Uniti, ma anche uno dei più multiculturali e avanzati tecnologicamente. È a metà tra un memoir e un reportage giornalistico: potete farvi un’idea leggendo l’estratto che avevamo pubblicato sul Post. Il libro di Scurati invece è la biografia dell’intellettuale italiano Leone Ginzburg, che fu tra i fondatori della casa editrice Einaudi e che, per la sua indefessa opposizione al regime fascista, oggi è considerato uno degli eroi della Resistenza.

Audible
In occasione dell’8 marzo, su Audible stanno uscendo diversi audiolibri che toccano in vari modi il tema della condizione femminile. Per esempio dal 6 marzo sarà possibile ascoltare Cronologia di una scoperta, il libro in cui la scienziata italiana Rita Levi Montalcini raccontò la lunga attività di ricerca e sperimentazione che la portò a vincere il Nobel per la medicina nel 1986. Sempre se vi interessano le storie di scienza, c’è un podcast sulla vita di Marie Curie della divulgatrice scientifica italiana Gabriella Greison. Si chiama Cara Marie Curie, sono sedici episodi da mezz’ora e si potranno ascoltare dal 9 marzo.

Dal 3 marzo è invece disponibile l’ultimo saggio della giornalista Giuliana Sgrena, Manifesto per la verità, che analizza gli effetti disastrosi delle fake news sulla comprensione delle notizie più delicate e complesse e, in particolare, le ricadute sociali di un’informazione inaccurata sulle fasce più deboli della popolazione, tra cui le donne vittime di violenza e i migranti. Dall’8 marzo invece sarà possibile ascoltare l’ultimo libro della magistrata Paola Di Nicola, La mia parola contro la sua, che parte dall’esperienza dell’autrice nei tribunali per parlare dei pregiudizi di genere e delle conseguenze che hanno nel legittimare la violenza sulle donne.

Se seguite già i progetti e il canale YouTube Parità in pillole di Irene Facheris, attivista, divulgatrice e formatrice esperta di studi di genere, forse vi interesserà sapere che dal 16 marzo su Audible si potrà ascoltare Equitalk, un podcast tenuto da lei e dalla rapper Mc Nill e rivolto soprattutto ai giovani sull’identità di genere e la sessualità. Inoltre, a gennaio è uscito il libro di Parità in pillole che si potrà ascoltare dal 31 marzo.

Infine, se non lo avete mai letto, ma ne sentite parlare da quando nel 2014 vinse il Premio Strega, dal 25 marzo potrete ascoltare Il desiderio di essere come tutti, di Francesco Piccolo. È un libro a metà tra un’autobiografia, un saggio storico e un romanzo, in cui lo scrittore racconta parallelamente la propria storia e la storia dell’Italia, dai funerali di Berlinguer fino ai giorni nostri.

***

Disclaimer. Lo ripetiamo anche se probabilmente si era già capito: il Post ha un’affiliazione con Storytel e ottiene un piccolo ricavo se decidete di provare il servizio di streaming partendo dal link di questa pagina. Ma potete anche cercarlo su Google.