• Mondo
  • lunedì 24 Febbraio 2020

La Corea del Nord ha messo in quarantena 380 cittadini stranieri per evitare casi di coronavirus

La Corea del Nord ha messo in quarantena 380 cittadini stranieri nel tentativo di contenere il contagio del nuovo coronavirus (SARS-CoV-2). Secondo la stampa nordcoreana si tratta soprattutto di diplomatici che vivono nella capitale Pyongyang; circa 200 di loro erano già stati confinanti nelle rispettive sedi diplomatiche negli ultimi 30 giorni, ora la quarantena è stata estesa. La Corea del Nord non ha riportato, al momento, casi di contagio.

Leggi anche: Il coronavirus e la Corea del Nord

Persone con la mascherina su un autobus a Pyongyang, 22 febbraio 2020 (Kyodo News via AP)