• Mondo
  • giovedì 23 Gennaio 2020

Tre vigili del fuoco statunitensi sono morti in un incidente aereo a sud di Canberra, in Australia

Tre vigili del fuoco statunitensi sono morti in un incidente aereo a sud di Canberra, la capitale dell’Australia. L’aereo su cui volavano, modello C-130 Hercules, è precipitato mentre era in servizio per contrastare gli incendi della zona attorno alla città, ma non sono ancora chiari i motivi che hanno causato l’incidente. L’aereo, della compagnia canadese Coulson Aviation, veniva usato per spargere un liquido ritardante sulle zone a rischio di incendio, per rallentare la progressione delle fiamme.

Nonostante l’attenzione mondiale sia diminuita, infatti, in Australia gli incendi stanno continuando e la situazione potrebbe peggiorare ancora a causa di un previsto rialzo delle temperature. Oltre ai tre vigili del fuoco statunitensi, fino ad oggi ne sono morti quattro.

Un incendio a Lake Tabourie, nel Nuovo Galles del Sud, il 4 gennaio 2020 (Brett Hemmings/Getty Images)