• Mondo
  • sabato 11 Gennaio 2020

In Cina è morta la prima persona per la recente epidemia di polmonite

In Cina è morta la prima persona per l’epidemia di polmonite che pare essere stata causata da un virus simile a quello della SARS. L’uomo, 61 anni, è morto a Wuhan, nella provincia di Hubei, nella Cina orientale. Altre sette persone sono in condizioni definite critiche e in totale questo particolare tipo di polmonite è stato diagnosticato a 41 pazienti.

Dal 3 gennaio, comunque, non sono stati individuati nuovi casi e per ora non ci sono conferme di nessun tipo sul fatto che il coronavirus individuato come agente patogeno dell’infezione si possa trasmettere tra esseri umani.

Controlli all'aeroporto di Bangkok, in Thailandia, su passeggeri provenienti da Wuhan, in Cina (OLYMPUS DIGITAL CAMERA