• Mondo
  • giovedì 9 Gennaio 2020

Ruth Bader Ginsburg, la più anziana giudice della Corte Suprema statunitense, ha detto di essere guarita da un tumore al pancreas

Ruth Bader Ginsburg, la più anziana giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti, ha detto in un’intervista a CNN di essere guarita dal tumore al pancreas che le era stato diagnosticato lo scorso luglio.

Negli ultimi anni Ginsburg, che ha 86 anni, si è spesso dovuta sottoporre a ricoveri e interventi di diverso tipo. Nel novembre del 2018 si era rotta tre costole in una caduta, e di recente era stata ricoverata in ospedale in seguito a tremori e febbre. Delle sue condizioni di salute si è parlato molto soprattutto per le ipotesi su chi potrebbe prendere il suo posto nel caso in cui debba lasciare l’incarico.

I giudici della Corte Suprema vengono scelti dal presidente e la nomina, che dura a vita, deve essere confermata dal Senato. Ginsburg fu nominata nel 1993 dall’allora presidente Bill Clinton ed è considerata quindi una giudice progressista: la sua età avanzata e i vari problemi fisici fanno temere a molti Democratici che presto dovrà lasciare l’incarico, permettendo così a Donald Trump di nominare il suo sostituto (e rendendo la Corte Suprema ancora più conservatrice).

(AP Photo/Jeff Chiu)