• Mondo
  • sabato 4 Gennaio 2020

È caduto un missile nella “Zona verde” di Baghdad, ha detto la polizia irachena

La polizia irachena ha detto che un missile è caduto nella cosiddetta “Zona verde” di Baghdad, l’area della capitale irachena che ospita gli edifici governativi e le ambasciate straniere. Per il momento non ci sono notizie di morti o feriti, ma le informazioni che arrivano sono ancora molto confuse. Inoltre Reuters ha scritto che un secondo missile è caduto nel quartiere di Jadriya, poco distante, e altri due nella base aerea irachena di al Balad, a nord di Baghdad, che ospita anche soldati statunitensi.

Ieri gli Stati Uniti avevano annunciato di aver ucciso con un bombardamento mirato vicino all’aeroporto di Baghdad il potente generale iraniano Qassem Suleimani, uno degli uomini più noti e popolari in Iran e dietro a gran parte delle operazioni iraniane in Medio oriente negli ultimi vent’anni. L’uccisione di Suleimani ha da subito creato una grande instabilità nella regione e la minaccia di immediate e gravi ritorsioni da parte dell’Iran, che l’ha definita «un atto di guerra».

Una foto del funerale di Qassem Suleimani a Baghdad. (AP Photo/Khalid Mohammed)