• Mondo
  • lunedì 23 Dicembre 2019

È morto il potente capo dell’esercito algerino, Ahmed Gaid Salah

La televisione di stato algerina ha annunciato la morte di Ahmed Gaid Salah, potente capo dell’esercito e uno dei personaggi centrali degli ultimi turbolenti mesi di politica del paese. Gaid Salah aveva infatti accentrato su di sé molti poteri dopo le dimissioni forzate del presidente Abdelaziz Bouteflika, che era stato costretto a lasciare il potere a causa delle grandi proteste contro il suo regime e della pressione dell’esercito.

Salah era capo dell’esercito dall’estate 2004. Era stato il principale sostenitore delle elezioni presidenziali che si sono tenute il 12 dicembre nel paese, boicottate dall’opposizione e vinte da Abdelmadjid Tebboune, esponente della vecchia élite politica algerina.

Gaid Salah (AP Photo/Fateh Guidoum, File)