• Mondo
  • sabato 14 Dicembre 2019

È stata identificata la prima persona morta nell’eruzione del vulcano in Nuova Zelanda

La polizia neozelandese ha identificato la prima persona morta nell’eruzione sull’isola vulcanica di White Island in Nuova Zelanda, avvenuta all’inizio della settimana. Si tratta di Krystal Eve Browitt, una studentessa australiana di ventuno anni in visita sull’isola insieme alla famiglia durante l’eruzione. Il padre e la sorella sono attualmente ricoverati in gravi condizioni insieme ad altre venti persone. Al momento dell’eruzione sull’isola c’erano 47 persone, 16 delle quali sono morte; finora la polizia aveva evitato di diffondere l’identità dei morti, fra cui si pensa ci siano diversi cittadini australiani. Le operazioni di recupero degli otto dispersi sono rese particolarmente pericolose dall’elevato rischio di una nuova eruzione.

(New Zealand Defence Force via Getty Images)