• Mondo
  • martedì 10 Dicembre 2019

Sembra che non ci siano altri sopravvissuti all’eruzione del vulcano di White Island

Oltre ai sei morti non si hanno notizie di 8 persone, che le autorità neozelandesi considerano morte

In Nuova Zelanda la polizia ha fatto sapere che non ritiene ci siano altri sopravvissuti all’eruzione del vulcano di White Island, avvenuta nel primo pomeriggio di lunedì, oltre a quelli soccorsi nelle prime ore dall’eruzione. Al momento i morti sono 6, mentre i dispersi 8. I feriti sono invece 31, alcuni dei quali in gravi condizioni. Le stime però non sono state confermate ufficialmente e potranno cambiare nelle prossime ore. Attualmente per i soccorritori è impossibile accedere all’isola a causa delle ceneri e dei fumi del vulcano.

In Nuova Zelanda ci sono parecchi vulcani: quello di White Island, anche noto con il nome maori di Whakaari, è uno dei più attivi del paese ed è anche una popolare meta turistica. L’ultima grande eruzione era avvenuta nel 2016. È possibile che nelle prossime 24 ore si verifichi un’altra eruzione, ma secondo gli esperti non dovrebbe essere più grande della prima.

 

L'eruzione del vulcano di White Island vista da una imbarcazione turistica, il 9 dicembre 2019 (Michael Schade via AP)