(ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI)
  • Italia
  • lunedì 9 Dicembre 2019

Il terremoto di oggi in provincia di Firenze

Alle quattro del mattino, con epicentro nel Mugello: ci sono danni ma nessun ferito, sembra; alcuni treni sono ancora fermi e le scuole della zona sono state chiuse

(ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI)

Alle 4:37 di lunedì mattina c’è stato un terremoto di magnitudo 4.5 in provincia di Firenze: l’epicentro è stato registrato a Scarperia e San Piero, comune a circa 30 chilometri dal capoluogo toscano, nel Mugello, mentre l’ipocentro è stato a 9 chilometri di profondità. Nelle ore successive ci sono state altre scosse di minore entità, l’ultima delle quali di magnitudo 3.0, registrata alle 6:29.

Al momento non ci sono notizie di feriti: «Non c’è nessuna situazione di allarme, non ci sono danni a persone» e quelli degli immobili «non sono particolarmente gravi», ha dichiarato la prefetta di Firenze Laura Lega. In seguito alle scosse di terremoto, è stato sospeso il traffico ferroviario nel nodo di Firenze per verifiche tecniche sulle linee ed è stata sospesa l’alta velocità tra Firenze e Bologna, oltre che diverse linee regionali. La situazione dei treni sta però tornando alla normalità (la circolazione dei treni sull’alta velocità è ripresa alle 8.25, ad esempio) e gli aggiornamenti si possono leggere qui.

In via precauzionale è stata comunque decisa la chiusura delle scuole in tutto il Mugello: a Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Firenzuola, Vaglia, Vicchio, Scarperia e San Piero. Questa mattina alle 7 la Protezione civile di Firenze ha aperto il Centro coordinamento soccorsi che tornerà a riunirsi a mezzogiorno. Secondo quanto dichiarato al momento sarebbero oltre 25 gli interventi dei vigili del fuoco per crepe in alcune abitazioni.